alimentazione che fa bene alle vie urinarie
Benessere Urinario - acqua

Bere tanto

  • Si consiglia di bere almeno 1,5 litri d’acqua, a intervalli regolari, durante tutta la giornata. Ciò corrisponde a circa un bicchiere d’acqua ogni 2 ore.
  • La Società Italiana di Urologia (SIU) suggerisce di preferire un’acqua oligominerale, leggera, a basso contenuto di sodio, che faciliti la funzionalità renale, consentendo l’eliminazione di scorie e liquidi in eccesso.
Benessere Urinario - grassi

Limitare grassi animali e cibi “irritanti”

  • La SIU consiglia di limitare il consumo di grassi animali, birra, insaccati, spezie, pepe, peperoncino, alcolici (inclusi vino e birra) e caffè.
  • Per quanto riguarda il consumo di alcolici (compresi vino e birra) va però precisato che la limitazione è orientata soprattutto da un principio di salute generale (non superare i 125 ml di vino o 250 ml di birra a pasto per gli uomini e la metà di tali quantitativi per le donne). In base ai dati attualmente disponibili, la relazione tra alcol e disturbi urinari è ancora controversa.
Benessere Urinario - Alcool

Alcol: dubbi e certezze

  • I sintomi del tratto inferiore delle vie urinarie (definiti anche con la sigla LUTS, Lower Urinary Tract Symptoms) potrebbero essere associati a malattie correlate alla vescica. A tale riguardo, sappiamo che la vescica è influenzata direttamente e indirettamente dall’alcol, tramite effetti diuretici e un’alterata sensibilità all’insulina e ad altri ormoni.
  • Gli studi attualmente disponibili hanno tuttavia riportato dati controversi sulla correlazione tra bere alcolici e LUTS.
  • In alcuni studi non sono state rilevate correlazioni tra l’assunzione di alcolici e LUTS. In altri studi, è stato dimostrato invece che l’elevato consumo di alcol influenza l’incontinenza e i LUTS di tipo irritativo.
  • I danni generali sull’organismo dell’eccessivo consumo di alcol sono comunque certi, con particolare riferimento alla stretta associazione tra consumo di alcol, ipertensione arteriosa e malattie cardio-vascolari.

Benessere Urinario - vitamine

Cibi che contribuiscono alla funzionalità della prostata e dell’apparato urinario

La SIU indica che fanno bene all’apparato urinario i cibi contenenti sostanze antiossidanti e ricchi di vitamine A, C ed E, quali ad esempio:

  • vitamina A: carote, albicocche, spinaci, broccoli, pomodori
  • vitamina C: ribes, kiwi, agrumi, fragole, mirtilli, cavolfiori, peperoni
  • vitamina E: olio d’oliva, oli vegetali, germe di grano

 

L’effetto degli antiossidanti è esemplificabile con il ruolo di “spazzini delle tossine” che fanno invecchiare più rapidamente gli organi.

È inoltre benefico un apporto di selenio e zinco, offerto, per esempio, da un consumo regolare di noci.

Attenzione

Il link selezionato consente di accedere a siti web di terzi, che si pongono al di fuori del controllo da parte di A. Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite S.r.l.. Pertanto, A. Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite S.r.l. non potrà essere in alcun modo ritenuta responsabile né del contenuto di detti siti web (ivi inclusi, in via esemplificativa ma non esaustiva, i link contenuti al loro interno) né di eventuali acquisti o altre operazioni effettuate per il tramite di tali siti web. L'accesso e l'uso di siti web di terzi è a rischio dell'utente ed è soggetto alle condizioni di utilizzo di tali siti, che si consiglia di leggere con attenzione.

Sarai reindirizzato a

Clicca sul link qui sopra oppure ANNULLA

X
Benvenuto su benessereurinario.it
Sono Diego, l'assistente virtuale a tua disposizione per darti informazioni.
wpChatIcon

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?